Come districare e sciogliere i nodi del pelo del cane

0

Se avete già letto il nostro articolo sui rischi e danni che provocano ai cani i nodi nel pelo, vi starete sicuramente chiedendo come fare per evitare il presentarsi di questo annoso problema.

Come sicuramente saprete, mantenere liscio e privo di nodi il manto del vostro cane non è solo una questione estetica, poiché un manto pieno di peli annodati andrà ad influire negativamente anche sulla salute del vostro cane, con irritazioni ed infezioni. Ma esattamente, come possiamo sciogliere i nodi del pelo del nostro cane?

  • Individuare il tipo di nodo: partiamo dal presupposto che tutti i nodi vengono al pettine, ma non sono tutti uguali! Prima di procedere a qualsiasi modifica bisognerà accertarsi che il nodo sia abbastanza lento da poter essere districato, viceversa ci troveremo un cane dolorante che scapperà via per non farsi toccare mai più. Provate a sciogliere il nodo con le dita, se questo si allenta allora ha senso continuare, altrimenti meglio desistere. Non provate a districare un nodo con il pettine, non farete altro che stringerlo ancora di più!
  • Lavare e spazzolare spesso ed in maniera accurata il pelo: uno dei primi modi per prevenire la formazione di nodi è quello di lavare e spazzolare con costanza e con i prodotti adeguati il vostro cane. Questo eviterà o quantomeno ridurrà drasticamente la formazione di nodi e tutti i problemi ad essi collegati. Dopo il lavaggio è importante spazzolare il cane con una spazzola adeguata. Ricordate: utilizzate sempre prodotti appositamente creati per i vostri animali e non lasciate nulla al caso, l’uso di un prodotto non adatto può peggiorare la situazione. Se il cane dovesse dimostrarsi eccessivamente irritabile smette immediatamente il trattamento, di modo da poterlo riprendere senza conseguenze in un secondo momento, altrimenti vi ritroverete con un cane che si rifiuterà di proseguire.
  • Quale spazzole usar? Per aprire i nodi va usato dapprima un cardatore che allenterà il nodo e successivamente un pettine per districare completamente gli ultimi nodi più piccoli rimasti.
  • Tranquillizzate il vostro cane: non di rado, durante la fase di ispezione e lavaggio del pelo, alcuni cani si mostrano irrequieti o fin troppo vivaci. Se da un lato un cane vivace è un bene, non si può dire lo stesso di un cane talmente attivo da non permetterci di valutare correttamente lo stato del suo pelo! In tal caso sarà opportuno cercare di calmare il cane con dei giocattoli che lo tengano impegnato il tempo necessario a far agire il prodotto per il lavaggio!
  • Attenti a quel nodo: cercare il fai da te può essere utile per risparmiare qualche soldo, ma attenzione perché ci saranno alcune zone più esposte di altre, in cui è meglio non improvvisarsi toelettatori, come la zona dietro le orecchie o quella genitale, particolarmente delicate! In tal caso il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un toelettatore professionista di comprovata esperienza, per una accurata rasatura, non improvvisate, rischierete solamente di ferire il vostro cane e i nodi rimarranno al loro posto!
  • Indagate le cause: alcuni cani tenderanno a formare nodi nel pelo più di altri, tuttavia in casi particolari, se non c’è una vera e propria predisposizione della razza è importante indagare sui motivi che portano alla frequente formazione di peli. Tra questi i più comuni sono un atteggiamento del cane, che spesso tenderà a grattarsi compulsivamente formando i nodi e un taglio mal eseguito.

Bene, seguendo questi consigli dovreste riuscire a prevenire o se necessario rimuovere i nodi nel pelo del vostro cane, qualora questi consigli non dovessero bastare vi consigliamo di rivolgervi ad un toelettatore professionista.

Share.

Comments are closed.

Scroll Up